News & Eventi

26 marzo 2018
Sostenibilità e salubrità delle strutture turistico ricettive

Sostenibilità, comfort abitativo, efficienza energetica sono temi che vengono spesso riferiti alla qualità delle abitazioni; ma negli ultimi tempi questi aspetti stanno assumendo sempre maggiore importanza anche per altri settori, come ad esempio l’edilizia turistico ricettiva.

Di sostenibilità in particolare si è parlato nella seconda tappa del 2018 di Hotel Rewind, tenutasi a Catania lo scorso 7 Marzo.

Hotel Rewind è un forum itinerante dedicato alla riqualificazione alberghiera. Obiettivo del progetto è puntare ad un turismo ecologicamente, socialmente ed economicamente sostenibile.

Molte delle tematiche trattate da Hotel Rewind, quali la promozione del risparmio energetico, il miglioramento dell’impatto ambientale, il comfort abitativo, la qualità acustica e dell’aria indoor, l’abbattimento dei consumi, riguardano aspetti che da sempre Biohabitat considera prioritari e per i quali propone soluzioni tecniche che si concretizzano in un “sistema abitativo” in cui ogni elemento costruttivo, collabora al buon funzionamento, al miglioramento delle prestazioni energetiche e alla salubrità dell’abitazione.

ll Sistema abitativo Biohabitat sfrutta le caratteristiche dei materiali naturali per garantire, oltre all’efficienza energetica, anche il controllo dell’umidità e l’abbattimento dell’inquinamento interno senza che si renda necessaria l’installazione di un sistema di Ventilazione Meccanica Controllata.

Le pareti in legno massiccio Biohabitat, senza colle, completamente prive di qualsiasi sostanza nociva (certificazione ETA 13/0226, certificazione Biosafe) non emettono nell’ambiente domestico composti chimici dannosi per la salute.

Oltre a ciò utilizziamo altri materiali che, oltre a non emettere sostanze nocive, sono anche detti “attivi” in quanto sono in grado di intrappolare in maniera duratura le sostanze nocive quali la formaldeide eventualmente emesse nell’ambiente da altre fonti (arredi, finiture, prodotti chimici, normali attività domestiche).

La qualità dell’aria interna di un edificio può dipendere anche dal livello di umidità. Infatti la scarsità di ventilazione di un involucro aumenta fortemente il rischio di umidità superficiale interna con conseguente proliferazione di muffe, acari e funghi, che possono dare origine ad allergie e disturbi anche gravi.

Le pareti Biohabitat, essendo traspiranti, garantiscono la naturale regolazione dell’umidità presente all’interno dell’edificio senza necessità di installare impianti di deumidificazione e di ventilazione meccanica controllata.

Ne è un esempio l’agriturismo recentemente realizzato a Vattaro; la struttura è stata realizzata con pareti in legno massiccio senza colle e l’impianto di riscaldamento è a parete, costituito da serpentine di rame annegate in pannelli di argilla ed alimentate ad acqua la cui temperatura invernale è regolata da una caldaia a biomassa. Per maggiori informazioni: Vattaro

CONTATTI

Per richieste di informazioni, compilare il form
I campi contrassegnati da (*) sono obbligatori

Autorizzo il trattamento dei dati personali in ottemperanza alla legge sulla privacy 196/2003.