Progetto CEEM

I risultati Biohabitat

Biohabitat ha partecipato nel 2014 al progetto dell’Unione Europea CEEM (Central Environmental and Energy Management as a kit for survival).

L’idea ispiratrice del progetto CEEM – promosso dal centro di ricerca Friuli Innovazione e realizzato da un consorzio internazionale di 12 partner – è che una produzione più pulita è un valore irrinunciabile per tutelare la qualità della vita e contemporaneamente è un modo concreto per migliorare la competitività delle aziende manifatturiere.

Il progetto, attraverso la compilazione di un questionario, raccoglie i dati relativi a vari aspetti dell’azienda e restituisce una fotografia dei risultati ottenuti in termini di efficacia energetica, investimenti innovativi, azioni rivolte ad aumentare la sostenibilità energetica e a migliorare la qualità della gestione dei consumi energetici.

I risultati dell’ azienda vengono quindi comparati con i risultati di altre aziende. In particolare, vengono considerati tre gruppi di aziende

Competitori nazionali.
Competitori europei.
Tutte le aziende partecipanti all’indagine (anche aziende che operano in settori diversi da quello di Biohabitat).

Alla data di generazione del report relativo a Biohabitat un numero complessivo di 453 aziende hanno completato il questionario, di cui 11 Competitori nazionali e 17 Competitori europei.

Il livello complessivo di sostenibilità energetica (IP, Indicatore di Performance) raggiunto da Biohabitat è risportato nella figura seguente, dove un IP=1 significa che l’azienda è la peggiore mentre un IP=5 significa che l’azienda è la migliore tra le aziende dello specifico gruppo.

Questo risultato complessivo è la somma di 4 categorie di performance considerate e, precisamente:
EFFICACIA ENERGETICA: questo indicatore considera aspetti legati ai consumi energetici dell’azienda e alla gestione energetica applicata.

FUTURO E INNOVAZIONE: considera le azioni intraprese dall’azienda, le sue strategie e gli atteggiamenti rispetto ai temi di efficienza energetica.

SOSTENIBILITA’: considera le prospettive e le visioni strategiche future dell’azienda rispetto agli obiettivi del Piano Europeo 2020 e rispetto ai temi legati al Cambiamento Climatico Globale.

QUALITA’ E GESTIONE: Considera le azioni intraprese per il miglioramento della qualità e della gestione dei consumi energetici dell’azienda.