COOKIES: Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, il sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito ne autorizzi l'utilizzo. Vuoi sapere quali cookie sono utilizzati?
Clicca qui per accedere alla cookie policy

Criteri costruttivi

CARATTERISTICHE STRUTTURALI

CARATTERISTICHE STATICHE

Le prestazioni delle pareti Biohabitat dal punto di vista strutturale sono definite dal Benestare Tecnico Europeo (ETA 13/0226 del 24/08/2015) e confermate dal corrispondente Rapporto di valutazione che ha preso in esame i risultati dei test di laboratorio e dei controlli effettuati sulle pareti e sui tasselli.

Le pareti massicce Biohabitat soddisfano i requisiti richiesti dalle norme nazionali ed internazionali in vigore per le strutture in legno(classi di servizio 1 e 2 della EN 1995-1-1).

 

 

SICUREZZA ANTISISMICA

Il legno presenta un ottimo rapporto tra peso e resistenza: a parità di resistenza le strutture in legno sono più leggere. L’elevata elasticità del legno fa si che le abitazioni sopportino scosse sismiche molto forti senza subire gravi deformazioni.

Per studiare il comportamento sismico di strutture costruite con le pareti Biohabitat sono state eseguite, dall’Istituto di Tecnologia di Karlsruhe, prove sperimentali basate sulle procedure standard della ISO/CD 21581.

I test hanno dimostrato che le pareti hanno un’elevata rigidezza torsionale, con distorsioni al taglio molto limitate, anche per i carichi più elevati.

I cavicchi di legno, grazie alla loro flessibilità, consentono di dissipare l’energia delle onde sismiche, mantenendo sicura la struttura: durante le prove infatti, non si è verificato alcun cedimento o rottura nella struttura della parete.

 

 

SICUREZZA ANTINCENDIO

Le pareti in legno massiccio Biohabitat rispettano i più severi standard di sicurezza antincendio. La loro massa elevata, fa si che non si infiammino facilmente. Gli strati interni della parete sono privi di ossigeno pertanto, in caso di incendio, la parete si carbonizza soltanto sullo strato più esterno mantenendo sicura la struttura interna.

Il legno, al contrario di altri materiali che con il calore collassano, brucia senza deformarsi e senza perdere le caratteristiche della struttura interna. Inoltre i pioli di legno al suo interno non bruciano, e mantengono inalterate le loro caratteristiche, a differenza dei sistemi con chiodi metallici.

Essendo le pareti completamente prive di colle e sostanze sintetiche, anche la combustione della superficie esterna non determina lo sviluppo di pericolosi gas tossici.

I test di laboratorio effettuati confermano che le pareti soddisfano i requisiti di stabilità, tenuta al fuoco e isolamento termico (REI) per la classe di resistenza al fuoco REI 90 (Norma DIN EN 13 501-2:2012-02).

CONTATTI